ruvo-di-puglia1.jpg
ruvo-di-puglia3.jpg
ruvo-di-puglia4.jpg
ruvo-di-puglia2.jpg
Collina
Montagna

Ruvo di Puglia

Manifestazioni

Segnala un evento


Rilevante città peucetica nel V-III sec. a. C., fu un centro di ceramiche apule. Passò ai Romani e fu soggetta alle invasioni barbariche, divenendo in seguito un munito borgo normanno. Infeudata sotto gli Svevi, appartenne ai Carafa dal 1510 al 1806.

Monumenti
Museo Jaffa: ha sede nel neoclassico palazzo omonimo; ospita un'importante raccolta archeologica con bronzi e ceramiche del VII-III sec. a. C., provenienti da varie località pugliesi. Di grandissimo interesse la sezione comprendente i vasi prodotti a Ruvo nel IV-III sec. a. C.;
Cattedrale: é un magnifico esempio di stile romanico-pugliese, terminata nel 1237 e rimaneggiata più volte; armonioso il profilo della scura facciata, lungo il quale corre il coronamento di archetti. Nella stretta cuspide al centro si apre un bellissimo rosone; dei tre portali, quella centrale, presenta una ricca decorazione scultorea ed é incorniciato da un baldacchino. Il campanile era un'antica torre e ha la parte superiore barocco; nel maestoso interno a croce latina, i lavori di restauro hanno messo in luce le strutture di un precedente edificio sacro con cripta triabsidata e parti di un mosaico pavimentale;
Chiesa di S. Domenico: fu innalzata nel 1743, insieme al convento, sui ruderi dell'antico monastero di S. Caterina, in stile tardo barocco; al suo interno é conservata la tela della Presentazione di Gesù al Tempio e la Purificazione di Maria di Giuseppe Mastroleo;
Chiesa di S. Michele Arcangelo: fu edificata su consiglio di S. Francesco e crollò nel XVII sec.; nel 1775 fu consacrata la nuova struttura con la facciata tardo barocco; il chiostro del convento é affrescato con episodi relativi alla vita di S. Francesco;
Chiesa del SS. Redentore: risalente al 1900, l'interno presenta una volta a botte; l'altare é esaltato dalla luminosità del grande mosaico che copre il catino absidale e rappresenta la chiesa in cammino verso il Redentore;
Chiesa del Carmine: costruita nel 1614, originariamente era intitolata a S. Vito e poi affidata all'Arci confraternita del Carmine;
Chiesa dei Santi Medici: fu eretta nel Medioevo e intitolata a S. Maria di S. Luca; per la crescente devozione dei S. Cosma e Damiano, dopo il restauro degli anni 20 del XX sec., fu intitolata a loro;
Chiesa di S. Rocco: il tempietto del 1503 fu costruito per ringraziamento della liberazione dalla peste;
Chiesa del Purgatorio: frutto dell'unione di due chiese adiacenti, fu costruita nel XVII sec. e sorge su un'antica cisterna di età romana;
Castello: é una fortezza a ridosso delle mura medievali; con l'arrivo dei Carafa nel 1510 il castello non fu più utilizzato come strumento di difesa ma volto a residenza comitale. Dell'originario fortilizio é sopravvissuto soltanto il settore centrale con l'alta torre quadrangolare;
Torre Quercia: il baluardo é ubicato in aperta campagna e rientra tra i masti normanni meglio conservati; nel Medioevo ha svolto il ruolo di difesa e avvistamento lungo la via Traiana;
Torre dell'Orologio: costruita nel 1604 e restaurata nel 1870, ai piedi della torre é posta un'epigrafe di età romana che ricorda la passata grandezza di Ruvo.

Escursioni
Corato (a 8 km): é un piccolo centro agricolo in cui sorgono la piccola chiesa romanica di S. Vito del XII sec., la Chiesa di S. Domenico del XIII sec., in forme gotiche; la Chiesa di S. Maria Maggiore, risalente al XII sec. con portale scolpito del XIII sec. e campanile trecentesco;
Terlizzi (a 5 km): é una cittadina nota per l'artigianato della ceramica. Vi sorge la settecentesca Chiesa del Santo Rosario, che conserva un pregevole portale scolpito della primitiva chiesa del XIII sec., eseguito da Anserano da Trani. Vicina sorge la Chiesa del Purgatorio che conserva un'Adorazione dei Pastori del Giaquinto. Interessante é la Pinacoteca De Napoli con opere pittoriche di Michele De Napoli (1808-1892) che qui nacque.
Conosci questa località ?
Oppure chiedi a chi la conosce

Aggiornamenti degli utenti

Se conosci notizie ulteriori, hai consigli per chi intende visitare questa località, oppure precisazioni particolari, scrivile qui in modo da aiutarci a tenere sempre aggiornata la scheda della località.

Foto inserite dagli utenti
Click per ingrandire

Aggiungi
Foto

Carica un'Immagine

×

Diari di viaggio
Click per leggere

Aggiungi
Diario

Cerchiara di Calabria