Già 46.496 Iscritti
nemi2.jpg
nemi4.jpg
nemi3.jpg
nemi1.jpg
Collina

Nemi

Manifestazioni

Segnala un evento


Fu frequentata fino al V sec., poi riprese nel IX sec., con la costruzione del castello dei conti di Tuscolo; ad essi nel 1090 successero i Frangipane e nel 1153 papa Anastasio IV concesse il castello ai monaci cistercensi, dell'Abbazia delle tre fontane. Nel 1428 fu feudo dei Colonna e poi di nuovo ai Frangipane che nel 1781 lo vendette a Luigi Braschi Onesti nipote di papa Pio VI.
Nemi è celebre per il ritrovamento di due navi celebrative romane dell'età dell'imperatore Caligola, conservate nel museo delle navi romane fino alla loro distruzione a causa di un incendio nel 1944; erano lunghe rispettivamente: 64 e 71 metri, il loro uso era festaiolo e orgiastico, ma l'ipotesi più probabile è che si trattasse di navi sacre dedicate alla Dea Diana e alla Dea Iside.

Monumenti
Chiesa di S. Nicola: edificata dopo l'editto di Milano ( noto anche come editto di Costantino, editto di tolleranza o rescritto di tolleranza, accordo sottoscritto nel febbraio 313 dai due augusti dell'impero romano: Costantino per l'occidente e Licinio per l'oriente) nel 313 d. C., con cui si liberalizzò il culto Cristiano.
E' completamente in ruderi, che sono ancora visibili nei pressi dell'acquedotto della mole, accanto si possono osservare i resti di un complesso edilizio con absidi, cunicoli e muri, che probabilmente era un impianto termale infatti, sopra di essa c'è la leggendaria fonte della Ninfa Egeria, la mitica consigliera di Numa Pompilio, che a furia di piangere la morte del re, fu tramutata in sorgente dalla Dea Diana; la struttura è databile I sec. a. C. - IV sec. d. C.
Chiesa S. Maria del Pozzo: cinquecentesca, si presenta a navata unica con sei cappelle laterali e transetto, conserva la pala cinquecentesca dell'antica Chiesa con l'effige della Madonna del Pozzo e Santi Apostoli: Filippo e Giacomo; un trittico ligneo di scuola Antoniazzo Romano del quattrocento, rappresenta il Cristo al centro, con S. Giovanni Battista e S. Giovanni Apostolo ai lati.
Santuario del SS. Crocifisso: già S. Maria di Versacarro, fondato nel 1637 dal marchese Mario Frangipane per ospitare i Padri Francescani. Nel 1669 venne esposto un Crocifisso ligneo, opera di Fra Vincenzo da Bassiano, la tradizione vuole che fosse trovato miracolosamente compiuto. Nel 1675 Padre Felice da Napoli, dipinse alcune opere alle pareti della Chiesa. L'antica icona della Vergine di Versacarro venne rubata nel febbraio 2002 e ritrovata il 30 marzo 2006 dalla Polizia a Messina.
Palazzo Ruspoli: edificato nel medioevo dai conti di Tuscolo e sovrasta il paese di Nemi; ristrutturato durante il rinascimento, ha la torre cilindrica attorno alla quale si sviluppa il palazzo baronale, al suo interno: antichi frammenti marmorei e decorazioni a tempera del XVIII sec. Circondato da un giardino pensile è uno dei palazzi più belli; attualmente è in stato di abbandono con porte e soffitti puntellati, camini e pavimenti asportati, mentre l'esterno: restaurato da l'impressione di un palazzo in perfette condizioni di conservazione.

Resti Archeologici
Tempio di Diana Aricina: di tutta la struttura sono visibili una parte di grandi nicchioni; una parte del pronao; un altare votivo e alcune colonne.
Emissario del lago di Nemi: del V sec., a. C., prima della dominazione romana, un cunicolo lungo 1635 metri e largo 80 cm., scavato nella roccia che congiungeva il lago a Vallericcia. Sulle pareti sono ancora visibili i segni lasciati dai rudimentali strumenti degli operai. Oggi è interamente visitabile.
Lago di Nemi: è un piccolo lago vulcanico esteso per circa 1,70 kmq. Con una profondità massima di 33 metri, è l'unico lago Italiano in cui vive il pesce re, una specie sud-americana introdotta per favorire la pasca.
Villa di Cesare: l'esistenza di una villa di Gaio Giulio Cesare vicino al tempio di Diana Aricina è attestata da Cicerone e Svetonio.
Conosci questa località ?
Oppure chiedi a chi la conosce

Aggiornamenti degli utenti

Se conosci notizie ulteriori, hai consigli per chi intende visitare questa località, oppure precisazioni particolari, scrivile qui in modo da aiutarci a tenere sempre aggiornata la scheda della località.

Foto inserite dagli utenti
Click per ingrandire

Aggiungi
Foto

Carica un'Immagine

×

Diari di viaggio
Click per leggere

Aggiungi
Diario