urbino3.jpg
urbino1.jpg
urbino2.jpg
urbino4.jpg
Montagna

Urbino

Manifestazioni

Segnala un evento


La citta' romana di 'Urvinum Metaurense' divenne un centro importante durante le Guerre Gotiche nel VI secolo. Nel 538 fu conquistata dal bizantino Belisario, togliendola ai Goti; poi passo' ai Longobardi e successivamente ai Franchi: il re dei Franchi, Pipino III, detto il breve e futuro padre di Carlo Magno, offri' Urbino allo Stato della Chiesa.
Nel 1200 cadde sotto il dominio dei Montefeltro fino al 1508; poi rimase parte dello Stato Pontificio sotto i Duchi Della Rovere fino al 1631, quando il papa Urbano VIII incorporo' tutto il Ducato di Urbino nei territori papali. Con l'elezione al soglio pontificio (1701) del cardinale urbinate Giovanfrancesco Albani (Clemente XI) per la citta' si apri' l'ultima grande stagione di splendore sotto il profilo artistico-culturale.
Tra il 1797 e il 1800 la citta' fu occupata dalle truppe francesi. L'8 settembre 1860 le truppe piemontesi, entrando da Porta S. Lucia, costrinsero alla resa le ultime resistenze dell'esercito pontificio.
Monumenti
Palazzo dell'Universita': e' l'antica residenza dei Montefeltro, fondata nel 1500 e rifatta nel 1600; sul portale d'ingresso figura lo stemma dei Duchi.
Ex Convento di S. Chiara: risale al 1400 e nella chiesa annessa si trovano alcune tombe della famiglia dei duchi di Urbino.
Chiesa di S. Domenico: costruita nel XIV sec., rappresenta uno dei primi esempi di trasformazione rinascimentale della citta'.
Duomo: dopo che la precedente chiesa fu distrutta da un terremoto, nel XVIII sec. fu costruito l'attuale edificio in stile neoclassico e su disegno di Valadier; al suo interno sono conservate opere di Barocci del XVI sec. Ospita un Museo che conserva affreschi del 1300, un Tesoro composto di calici, paramenti sacri e pietre preziose nonche' un leggio di bronzo del 1200.
Palazzo Ducale: databile al 1444, e' un superbo complesso architettonico con all'interno il Cortile d'Onore, considerato tipico esempio del Rinascimento con un colonnato sovrastato da finestre. Il palazzo ospita La Galleria Nazionale delle Marche, dove spiccano nelle varie sale pregiate opere e capolavori di noti artisti italiani.
Chiesa di S. Francesco di Paola: e' un edificio seicentesco, fatto erigere dall'ultimo duca di Urbino (Francesco Maria II della Rovere), e presenta la volta decorata da un ciclo di affreschi di Antonio Viviani del 1614.
Chiesa di S. Giovanni Battista: l'Oratorio costituisce il monumento religioso piu' importante di Urbino con decorazioni pittoriche del 1400; fu eretto nel 1300 con facciata gotica.
Oratorio di S. Giuseppe: eretto nel XVI sec. al suo interno custodisce un presepe in stucco di F. Brandani,
Casa di Raffaello: e' la semplice casa natale del grande pittore. Dal 1872 e' sede dell'Accademia di Raffaello che ospita anche dipinti di altri noti autori.
Chiesa di S. Sergio: e' la piu' antica di Urbino, costruita nel V sec. Fu la prima sede vescovile della citta' e fu interamente rifatta nel 1400. Al suo interno sono visibili le tele di Claudio Ridolfi.
Chiesa di S. Francesco: la trecentesca struttura, rimaneggiata nel 1700, presenta una facciata preceduta da un portico su pilastri ottagonali, unico resto, insieme al campanile, della primitiva costruzione. Nella Cappella del Sacramento si trovano un bellissimo arco in marmo del XVI sec. E pregevoli decorazioni nella volta.
Viale Buozzi: e' un viale alberato che si snoda lungo le mura del 1500 e sul quale prospetta la Fortezza di Albornoz del XV sec., con torrioni semicircolari e bastioni.
Chiesa del S. Spirito: risalente al XVI sec., ha un portale decorato da un frontone triangolare e al suo interno ospita preziose opere del 1600.
La Data e la Rampa Elicoidale: le stalle ducali, chiamate Data, potevano contenere fino a 300 cavalli e, insieme al vicino torrione della Rampa Elicoidale, sono opere dell'architetto Francesco di Giorgio Martini, volute entrambe dal duca Federico III da Montefeltro nel XV sec.
Porta Valbona: e' la principale porta di accesso alla citta', eretta nel 1621 in occasione delle nozze del futuro duca Federico Ubaldo della Rovere con Claudia de' Medici.
Chiesa della Madonna dell'Homo: l'edificio conserva al suo interno un bellissimo ciclo di affreschi quattrocenteschi attribuiti al Nelli.
S. Bernardino degli Zoccolanti: e' un elegante edifico rinascimentale del Quattrocento; al suo interno si trovano i monumenti funebri di Federico e Guidobaldo da Montefeltro.
Altre porte, bastioni, mura e fortezze arricchiscono la citta' di Urbino, il cui centro storico e' dal 1998 PATRIMONIO DELL'UMANITA' DELL'UNESCO.
Conosci questa località ?
Oppure chiedi a chi la conosce

Aggiornamenti degli utenti

Se conosci notizie ulteriori, hai consigli per chi intende visitare questa località, oppure precisazioni particolari, scrivile qui in modo da aiutarci a tenere sempre aggiornata la scheda della località.

Foto inserite dagli utenti
Click per ingrandire

Aggiungi
Foto

Carica un'Immagine

×

Diari di viaggio
Click per leggere

Aggiungi
Diario