matera3.jpg
matera2.jpg
matera1.jpg
Montagna

Matera

Manifestazioni

Segnala un evento


Nota come "città dei sassi" che costituiscono uno dei nuclei più antichi del mondo, riconosciuti Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1993.
E' medaglia d'argento al Valor militare per essere stata la prima città del meridione d'Italia ad insorgere in armi contro il nazifascismo.
S. Giovanni Paolo II la definì: "città della visitazione e del magnificat".
Il 17 ottobre 2014 è stata designata, insieme a Plovdiv (Bulgaria) come capitale Europea della cultura 2019; divenendo la prima città del meridione d'Italia a ricevere tale titolo.
Abitata dall'età paleolitica (periodo della preistoria in cui si sviluppò la tecnologia umana dei primi strumenti in pietra, circa 2,5 milioni di anni fa).
Con l'età dei metalli (rame, bronzo, ferro) gli abitanti lasciarono le grotte lungo le Gravine Materane e nacque il primo nucleo urbano.
Nel periodo della Magna Grecia ebbe stretti rapporti con colonie situate sulla costa Metapontina mentre, in età Romana, fu solo centro di passaggio ed approvvigionamento.
Nel 664 dC passò sotto il dominio Longobardo.
I secoli IX e X furono caratterizzati da aspre lotte tra Longobardi, Saraceni e Bizantini.
Con l'insediamento dei Normanni nel 1043, la città ebbe un periodo di pace.
Nel 1500 passò agli Aragonesi poi agli Orsini e nel 1663, fu l'epoca Spagnola.
Nel 1952, una legge nazionale stabilì lo sgombero dei sassi e la costruzione di nuovi quartieri residenziali.

Monumenti
- Sassi di Matera;
- Le cisterne e i sistemi di raccolta delle acque.

Architetture Religiose
- Cattedrale: in stile Romanico-Pugliese del XIII sec, situata sullo sperone della città in alto che divide il Sasso Caveoso dal Sasso Barisano; da notare all'esterno, il rosone a 16 raggi e il Campanile di 52 mt;
- Chiesa di S. Giovanni Battista: del 1233 in stile Romanico;
- Chiesa di S. Pietro Caveoso: del 1218, è uno dei punti più caratteristici della città;
- Chiesa di S. Francesco d'Assisi: del 1670 in stile barocco riedificata su edifici sacri più antichi.
- Chiesa di S. Chiara: del XVII sec in stile barocco;
- Chiesa del Purgatorio: del 1747 in stile barocco;
- Chiesa di S. Domenico: del 1230 in stile Romanico-Pugliese;
- Chiesa di S. Lucia e Agata alla fontana: del 1797 in stile barocco;
- Convento di S. Agostino: del 1593 – Monumento Nazionale Italiano – situato nel Sasso Barisano;
- Santuario della Madonna di Picciano: situato sulla sommità dell'omonimo colle a 15 km. dalla città; meta di pellegrinaggi, la leggenda narra che la Madonna apparve su di una quercia ad alcuni pastori abruzzesi che percorrevano quei luoghi per la transumanza;
- Santuario della Madonna della Palomba: situato sulla Murgia quasi a strapiombo sulla Gravina di Matera, nei pressi di una grotta con un affresco Bizantino della Madonna col Bambino;

Si contano inoltre, 150 Chiese rupestri scavate nella roccia.

Architetture Civili
- Palazzo Lanfranchi: del 1668, ospita il Museo Nazionale d'Arte medievale e moderno della Basilicata.
- Palazzo dell'Annunziata: del 700, sede della mediateca, della biblioteca provinciale e cinema comunale.

Architetture Militari
- Castello Tramontano: stile Aragonese del 1500, mai completato.
- Torre Metellana: ubicata nel Sasso Barisano, facente parte della cinta muraria a difesa della "civita".

Siti Archeologici
- Area archeologica sul colle di Timmari a 15 km. in cui sono stati rinvenuti reperti preistorici del IV sec aC

Aree Naturali
- Parco della Murgia Materana.
Conosci questa località ?
Oppure chiedi a chi la conosce

Aggiornamenti degli utenti

Se conosci notizie ulteriori, hai consigli per chi intende visitare questa località, oppure precisazioni particolari, scrivile qui in modo da aiutarci a tenere sempre aggiornata la scheda della località.

Foto inserite dagli utenti
Click per ingrandire

Aggiungi
Foto

Carica un'Immagine

×

Diari di viaggio
Click per leggere

Aggiungi
Diario