piazza-armerina1.jpg
piazza-armerina4.jpg
piazza-armerina5.jpg
piazza-armerina3.jpg
piazza-armerina2.jpg
Montagna

Piazza Armerina

Manifestazioni

Segnala un evento


E' un'antica città d'impianto medievale con un pregevole centro in stile barocco e normanno.
Costruita nel 1163 ad opera di Guglielmo II.
Sul territorio insiste la "villa romana del casale".
Dal 1997 è patrimonio dell'umanità dell'UNESCO.
Sulla sua storia si sa con certezza solo dalla dominazione normanna (popolo del nord Europa, di origine Norvegese e Danese che diede il proprio nome alla Normandia, regione del nord della Francia; il termine Vichingo è poi divenuto equivalente e sovrapponibile ai normanni).

Monumenti
- Cattedrale: edificio in stile misto gotico, manierista, barocco dotato di un campanile alto 40 mt. Del XV sec. Al suo interno raccoglie pitture, preziose suppellettili sacre e un presepe lavorato in corallo;
- Chiesa di S. Rocco: detta anche Fundrò – del 1613 dotata di campanile a vela e portale barocco;
- Chiesa di S. Ignazio: del 1600 – fu la prima dedicata al Santo dopo la beatificazione;
- Chiesa S. Maria SS delle Grazie del 1606;
- Chiesa S. Filippo d'Agira del 1625;
- Chiesa S. Francesco d'Assisi del 1742;
- Chiesa S. Giovanni Evangelista del 1615;
- Chiesa S. Martino di Tours: XII sec;
- Gran priorato di S. Andrea: 1096, custodisce al suo interno affreschi medievali XII – XV sec;
- Duomo: domina il centro urbano costruito nel 1600 inglobando i resti di una precedente chiesa di origine quattrocentesca; ha uno splendido campanile con finestre stile gotico-catalane;
- Castello Spinelli: XIV sec con la chiesa di S. Giovanni di Rodi (ora sconsacrata) con portale gotico;
- Chiesa di S. Pietro: stile tardo cinquecentesco, poco fuori dell'abitato;
- Chiesa di S. Andrea: del tardo XI sec, conserva affreschi duecenteschi e quattrocenteschi.
- Fonte dei 4 canali e lavatoio medievale;
- Calvario: di fronte campo sportivo, offre vista quasi totale del centro storico;
- Giardino Ciancio: (detto anche villetta Roma);
- Bosco comunale Bellia con sentieri per trekking e jogging;
- Antico cimitero monumentale;
- Parco Ronza con area attrezzata;
- Riserva naturale: aree naturali protette;

Piazza Armerina è una città d'arte, nota come la "città dei mosaici e del Palio dei Normanni".

Il palio dei normanni si svolge ogni anno per tre giorni (dal 12 al 14 agosto) ed è la più grande ed antica ricostruzione storico-medievale in costume del meridione d'Italia.

Escursioni
Villa Romana del Casale: Non lontano da Piazza Armerina, adagiate tra il verde, emergono le rovine note in tutto il mondo per gli splendidi mosaici.
Varie ipotesi sono state avanzate dagli studiosi sulla datazione che varia tra il III e il IV sec dC - dell'epoca romana.
La visita è facilitata da una serie di passerelle che permettono di ammirare i mosaici dall'alto, coperti da un complesso sistema protettivo.
L'ingresso è formato da una grande porta a tre aperture che ricorda gli archi di trionfo, si accede ad un cortile decorato da una fontana centrale e da un mosaico pavimentale con motivi geometrici.
Nel quartiere termale, troviamo un interessante mosaico pavimentale con scene di corse circensi. Si passa al Frigidarium con mosaici che rappresentano scene animate da personaggi marini nella parte centrale, e da personaggi in atto di vestirsi e spogliarsi nelle nicchie.
Nella stanza più grande del Grande Peristilio, è conservato il mosaico pavimentale della piccola caccia che è tra i più ricchi della villa.
Nel lungo corridoio absidale detto "ambulacro della grande caccia" vediamo raffigurato la cattura di animali feroci e selvatici destinati ai giochi dell'anfiteatro.
In un angolo della Grande sala absidata, un piccolo appartamento mostra mosaici di episodi omerici (Ulisse e Polifemo), figure geometriche e scene erotiche.
Dopo la visita di altri mosaici di pregevole fattura, si passa alla sala delle 10 ragazze. Quì vediamo il mosaico di 10 fanciulle partecipanti a gare ginniche in costume succinto (tipo bikini); ancora oltre, troviamo Orfeo che ammansisce le fiere con il suono della lira; ancora più avanti, scene di vendemmia e di pesca interpretate da amorini. Mosaici ispirati al mito di Ercole.
Tali mosaici, per stile e soggetti, sono stati collocati ai mosaici nordafricani e a quelli di Costantinopoli e di Antiochia.
Conosci questa località ?
Oppure chiedi a chi la conosce

Aggiornamenti degli utenti

Se conosci notizie ulteriori, hai consigli per chi intende visitare questa località, oppure precisazioni particolari, scrivile qui in modo da aiutarci a tenere sempre aggiornata la scheda della località.

Foto inserite dagli utenti
Click per ingrandire

Aggiungi
Foto

Carica un'Immagine

×

Diari di viaggio
Click per leggere

Aggiungi
Diario